Benvenuti!

VIENI SANTO SPIRITO!

“Riempi il cuore dei tuoi fedeli e accendi in essi il fuoco del tuo amore!”.
+39 06 79342018
casa.generale.apss@gmail.com
Via Anagnina 374
Sabato, 01 Giugno 2019 13:44

La nostra storia In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)

La nostra Congregazione denominata: “Ancelle Parrocchiali dello Spirito Santo” è stata fondata dalla serva di Dio Madre Giuditta Martelli nell’anno 1933, a Portigliola, ovvero, “piccola porta” dell’antica Locri Epizephiri.

Dalla devozione che M. Giuditta portò allo Spirito Santo e dell’apostolato parrocchiale prese nome la nascente Congregazione religiosa: “ANCELLE PARROCCHIALI DELLO SPIRITO SANTO

“La Madre Martelli non era colta, nel senso tradizionale del termine, aderiva però ad un modello spontaneo di vita cristiana che, nel vissuto quotidiano diventava sapienza”. (Laganà Jole)

Nella guida dell’Istituto chiese la collaborazione di Don Toscano e di Padre Alfonzo Santonicola. Ecco perché affidò a quest’ultimo la stesura delle Regole.

Ella ben presto se ne accorse che la piccola Comunità cresceva e che aveva bisogno di un regolamento di vita, chiamò le suore e disse loro: Don Toscano ci guida da tempo, Padre Santonicola è un ottimo religioso e può aiutarci a stendere una regola di vita”. Così avvenne che, interpellato da don Toscano, Padre Santonicola si rese volentieri disponibile ed estese le “regole” che il 25 Marzo 1950 ottennero il decreto di approvazione canonica dal Vescovo di Gerace Mons. Giovanni Battista Chiappe  

ESPANSIONE DELLA CONGREGAZIONE

Il Signore arricchì la Congregazione con il dono di numerose vocazioni e ben presto si diffuse in diversi paesi della Diocesi di Gerace - Locri, invitate dai Parroci che apprezzavano il loro apostolato parrocchiale e sociale.

Infatti, l’apostolato delle suore A.P.S.S. non si restrinse soltanto nell’ambito parrocchiale ma si estense abbracciando le necessità reali della popolazione: l’attenzione, alle famiglie, ai bambini, alle giovani, agli ammalati, ai moribondi. Si spinsero con fervore apostolico anche nelle campagne lontane dal centro abitato per raggiungere i contadini e portare loro il vangelo. La gente li ricompensava con affetto e la stima sentendoli parte delle loro famiglie, delle loro gioie e delle loro difficoltà; le chiamavano semplicemente “Le nostre suore”.

Dall’anno di fondazione della Congregazione 1933, all’anno 1953 sono presenti ben undici Case nei paesi di: Portigliola, Antonimina 1934, Ciminà 1937, Bagni Minerali di Antonimina 1940, Canolo1941, Locri1941, Seminario Vescovile di Gerace 1941, Polsi (Santuario) in Aspromonte 1942, Locri 1944, Gioiosa Ionica 1944, Siderno Marina 1945, ed un’altra Casa fuori diocesi-Matera1953, creando in questi luoghi, oltre l’apostolato parrocchiale, Scuole Materne, Case per anziani, Orfanotrofi, laboratori, oratori, centri  estivi o ricreativi,  ecc..

Per poter comprendere con pienezza l’operato di Madre Giuditta e delle sue Ancelle è necessario tenere presente il periodo storico (guerra mondiale); l’ambiente sociale culturale ed economico; le catastrofi ambientali prodotte delle due grandi alluvioni del 1950-1952 che hanno ridotto quelle terre martoriate della Calabria ancora più povere e in uno stato di emergenza.

“Ho sentito il grido della mia gente e non posso e non devo stare solo a guardare.  Così ella diventa la mano tesa ed il cuore aperto per sovvenire le povertà di quel tempo e di quel luogo, prima, per poi espandersi nelle missioni.

Dove e come lo Spirito ispira nella Chiesa lungo i secoli è il campo di apostolato delle Ancelle Parrocchiali dello Spirito Santo.

Per venire incontro al disaggio di tante famiglie Madre Giuditta accolse nel suo Istituto oltre settanta bambine provenienti dai paesi disastrati dando loro calore umano, cibo, vesti e proseguimento dell’insegnamento scolastico. L’opera venne chiamata “Orfanotrofio Pio XII”. 

La Casa di Locri con la venuta in Diocesi del Vescovo Mons. Luigi Maria Perantoni divenne il centro operativo della carità diocesana con la distribuzione di viveri nei vari centri della diocesi, un ambulatorio medico gratuito, le scuole professionali di stenodattilografia, di ricamo e cucito. Una scuola triennale di studio con insegnanti volontari, per allieve che dovevano conseguire il diploma di Maestre giardiniere (Scuola Materna).

In tutte queste attività in piena gratuita Madre Giuditta non solo diede la disponibilità dei locali ma la collaborazione delle sue suore.

Il giorno 10 Ottobre 1953 nella Città di Matera, si aprì la prima casa fuori Diocesi con Scuola Materna, gestita dall’ E.C.A. e apostolato parrocchiale.

Nel mese di Dicembre 1956, dopo diverse vicissitudini e un atto esplicito di obbedienza al Vescovo Mons. Perantoni, Madre Giuditta, già provata nella salute viene riammessa nella comunità. Grande gioia per tutte le suore che possono riabbracciarla e ricreare l’unità della famiglia religiosa.

Il 16 Maggio 1957, Madre Giuditta volle fare testamento dei suoi beni al Vescovo pro-tempore per l’erigendo Istituto “Ancelle Parrocchiali dello Spirito Santo”

Il 21 Maggio 1957 alle ore 06,55 Madre Giuditta muore, dopo aver ricevuto i sacramenti e affidata la Congregazione al vescovo dicendogli: “Eccellenza vi raccomando le mie figlie; vogliate loro bene, fate che si vogliano bene tra loro”.

DOPO LA MORTE DELLA MADRE FONDATRICE

Con la morte della Madre Fondatrice la Congregazione subì un periodo di disorientamento, si sentiva come pecore senza pastore, mentre il Vescovo di Locri proponeva una possibile aggregazione ad un altro Istituto di Vita Consacrata.

Vennero mandate alle loro case le postulanti e ordinato che non venissero fatte altre professioni religiose. Solo l’unità e la volontà ferrea delle suore di proseguire con coraggio e fedeltà al proprio Istituto, si deve la continuità della nostra Congregazione.

capitolo generale 1957Scongiurato il pericolo di una aggregazione, dopo quattro mesi del decesso della Madre Fondatrice Giuditta Martelli, e precisamente, il 28 Settembre 1957, Mons. Perantoni vescovo di Locri  indisse il primo Capitolo Generale della Congregazione. Le Suore capitolari elette furono n.18

Vennero fatte le elezioni con voto segreto per eleggere la Superiora Generale ed il suo Consiglio che ebbe il seguente risultato:

GOVERNO:

Superiora Generale: Sr. Maria Rosina Aglirà;
Vicaria Generale e prima consigliera: Sr. Amalia Fazzari;
Seconda consigliera: Sr. Ester Sansotta;
Terza consigliera: Sr.Carmela Romano;
Quarta consigliera: Sr. Sofia Murdolo
Segretaria generale: Sr Pasqualina Macrì                 

La Superiora Generale Madre Rosina Aglirà durò in carica 14 anni (da 28 settembre 1957 al 1 Luglio 1971l)

Il Governo di Madre Rosina Aglirà  fu caratterizzato da un periodo di ripristino della stabilità della congregazione: all’interno per creare unità e fiducia nei suoi membri; all’esterno per liberarsi dalla egemonia della curia diocesana di Locri che dopo il trasferimento di Mons. Perantoni  dalla Diocesi di Locri a quella di Lanciano, creava impedimenti per lo sviluppo della Congregazione medesima sia a livello economico ritenendo il patrimonio della Congregazione come proprio, sia a livello di espansione impedendo di aprire nuove case fuori diocesi.

 046Ruolo di capitale importanza fu la presenza di Mons. Pietro Altabella, il quale, mandato dalla Santa Sede come Visitatore Apostolico (5 Aprile 1962) per risolvere le vicende delle “Ancelle” (dopo l’intrusione  del Religioso P. Pierlugi Nadale con le sue  deviati posizioni mistiche) egli diede una giusta valutazione dei fatti e un giudizio favorevole verso  le Ancelle Parrocchiali dello Spirito Santo.

 Mons. Pietro Altabella venne con l’intento di estinguere la Congregazione, dato le confusioni che si erano create, ma fatti i debiti accertamenti, visto lo spirito buono e lo slancio apostolico delle suore, viste le Case Filiali della Congregazione, le attività apostoliche caritative che esse svolgevano, giudicò positiva tale realtà e meritava di essere considerata benevolmente.

Comprese inoltre che la Congregazione non poteva avere un proseguo nella Diocesi di Locri dato le ostilità della Curia Diocesana che poneva sempre ostacoli allo svolgimento delle attività, e consiglio la Superiora Generale Sr. Maria Rosina Aglirà di aprire una casa a Roma come studentato per le suore, onde avere la possibilità di frequentare corsi di formazione e di aggiornamento, o corsi di studio.

Mons. Pietro Altabella dopo aver relazionato ai superiori il risultato dell’inchiesta Canonica finì il suo mandato di Visitatore Apostolico.

Considerato che questi poteva essere un valido aiuto per lo sviluppo sereno e proficuo della Congregazione, la Superiora Generale ed il suo Consiglio fecero domanda alla Congregazione dei Religiosi ed ottennero che Mons. Pietro Altabella assumesse il ruolo di assistente spirituale della Congregazione.

E fu una grazia di Dio perché egli s’impegnò su diversi fronti lavorando sodo e facendo altresì lavorare il Consiglio Generale e le singole suore per risollevare la Congregazione portandola a un livello culturale più elevato e più idoneo alla missione:

  1. A) Con la Superiora Generale ed il suo Consiglio stilarono un programma di studio per le Superiore delle Case onde farle acquisire in breve tempo i diplomi necessari per poter gestire le attività loro affidate, con competenza e professionalità.
  2. B) Altre suore frequentarono corsi di studio all’Ospedale S. Giovani in Laterano e conseguirono diplomi d’infermiere professionali.
  3. C) Si programmarono inoltre, due corsi annui di formazione permanente per tutte le suore della Congregazione tenuti dallo stesso Mons. Pietro Altabella.
  4. D) Nel 1962 con il consenso del Vicariato di Roma e del Vescovo di Locri, si acquistarono due villini sullo stesso lotto in Via Biagio Terzi,12-Roma come studentato per le suore.
  5. E) Nel 1969 sempre per interessamento dello stesso Mons. Pietro Altabella si apri una nuova attività a San Lucido nella Diocesi di Cosenza, “Casa di Riposo O.M.P.I.” con ben duecento ospiti dove cinque nostre suore assunsero la direzione dell’opera.
  6. F) Con la stessa finalità si aprì una seconda “Casa di Riposo O.N.P.I.” a Roma sulla Bufalotta nella quale vennero ospitate ben trecento pensionati dello spettacolo.

             La Sacra Congregazione dei Religiosi, memore di quanto era accaduto e visto che le “Ancelle Parrocchiali Dello Spirito Santo avevano superato serenamente la prova dando garanzia di vero spirito religioso, propose l’erezione dell’Istituto “Ancelle Parrocchiali dello Spirito Santo come Congregazione di Diritto Diocesano a Roma. Sua Eminenza il Cardinale Angelo Dell’Acqua, Vicario di Sua Santità per la Città di Roma, emanò il Decreto di Erezione il 23 luglio 1970, fissando la sede della Casa Generalizia a Roma, via Biagio Terzi N° 12.

Detta approvazione, oltre a non essere gradita agli esponenti della Curia locrese valse ad inasprire i rapporti, non si voleva accogliere la realtà di una Congregazione costretta ad emigrare per le difficili relazioni createsi, tanto che Mons. Pietro Altabella  consigliò la Superiora Generale di lasciare tutto il patrimonio, case ed opere esistenti nella Diocesi di Locri, scuotere  persino  la polvere da quell’ambiente a noi così ostile assicurando e che la Provvidenza non ci avrebbe fatto mancare il necessario.  Ma nelle nostre case calabresi c’erano i ricordi della Fondatrice: a Portigliola la casa paterna ereditata dai suoi genitori dove era nata la Congregazione, e la Casa Madre di Locri dove la Fondatrice era vissuta e deceduta non si volle perdere questo patrimonio spirituale ed economico.

Non potendo fermare la diaspora della Congregazione che ormai cresceva e cercava nuovi spazi, la Curia di Locri cercò di bloccare i beni ritenendoli appartenenti all’Ente Morale Opera Ancelle Parrocchiali dello Spirito Santo che a loro avviso, non era e non si identificava con la Congregazione Religiosa Ancelle Parrocchiali dello Spirito Santo di Roma. 

capitolo generale 1971Ricevuta l’approvazione di diritto diocesano in Roma e l’approvazione delle Costituzioni rivedute, si celebrò a Roma Via Biagio Terzi n.12, il 2° Capitolo Generale della Congregazione dal 1 al 9 Luglio 1971.

Per mandato del Vicariato di Roma, venne nominato moderatore del Capitolo Mons. Pietro Altabella.

Aperte i lavori del Capitolo e fatto lo scrutinio dei voti risulta eletta Superiora Generale della Congregazione Madre Sofia Murdolo che dura in carica per un sessennio.

Vengono elette:

Vicaria Generale e Prima Consigliera - Sr. Ester Sansotta;
Seconda Consigliera    - Sr. Maria Rosina Aglirà;
Terza Consigliera         - Sr Lina Macrì;
Quarta Consigliera      - Sr. Aurora Incorpora;
Segretaria Generale    - Sr. Rita Maria Sgambellone

Nel 1973 la Congregazione comprò dalla Pontificia Opera Preservazione della Fede un immobile di circa 7 mila metri quadri di terreno con annesso un modesto fabbricato in Roma Via Anagnina, 374, per lo svolgimento dell’apostolato parrocchiale ed una Scuola Materna.

La guida di Mons. Altabella e la benevolenza del Cardinale Ugo Poletti diedero tranquillità e sicurezza alla Congregazione la quale trovò coraggio e zelo apostolico per la missione.

capitolo generale1977Il 9 Luglio 1977 si celebrò il 3° Capitolo Generale della Congregazione.

Presiede il Capitolo e fa da moderatore il Cardinale Ugo Poletti che dopo una breve esortazione augurale e d’incoraggiamento apre i lavori.

Viene eletta Superiora Generale Madre Giuseppina (Bianca) Codispoti.

Prima Consigliera e Vicaria Generale - Sr. Maria Rosina Aglirà;
Seconda Consigliera    - Sr. Pasqualina Macrì;
Terza Consigliera         - Sr. Rita Maria Sgambellone;
Quarta Consigliera       - Sr. Rosina Romeo;
Segretaria Generale    - Sr. Rita Maria Sgambellone.

In questo sessennio, sempre con il sostegno di Mons. Pietro Altabella si preparò la documentazione per inoltrare la richiesta di Riconoscimento Pontificio Della Congregazione. Per tale motivo, si sono rivedute ed aggiornate le Costituzioni tenendo presente il testo originale. Dopo aver preparato tutta la documentazione e consegnata alle Superiora Generale Madre Bianca Codispoti presente la segretaria Sr. Rita Maria Sgambellone disse loro: “Il mio lavoro è finito adesso spetta a voi continuarlo”.

Prima di congedarli raccomandò loro caldamente di lavorare per le vocazioni. Presagiva la sua imminente dipartita. Questo fu l’ultimo suo atto di attenzione e di benevolenza nei confronti dell’istituto il quale perse un padre, un maestro di vita spirituale un supporto incomparabile per la vitalità e lo sviluppo della Congregazione Mons. Pietro Altabella si spense serenamente a Zaragoza- Spagna- il 1 Novembre 1982, cinque mesi prima dell’approvazione Pontificia della Congregazione.

La Congregazione perse un padre, un maestro di vita spirituale, un supporto incomparabile per la vita e la vitalità della Congregazione che pur nell’ accettando la volontà del Signore pianse la perdita di questo grande benefattore.

Il 25 Marzo 1983, giorno in cui si aprì l’Anno Giubilare della Redenzione, la Congregazione ottenne il riconoscimento Pontificio con Decreto n.131-1-83.

dal santo padre okDal'11 al 17 Luglio 1983, si è celebrato il quarto Capitolo Generale con il Rev. Padre Corrado Gneo, cappuccino come moderatore.

Viene confermata Superiora Generale Madre Giuseppina (Bianca) Codispoti.Vicaria Generale e Prima Consigliera:  Sr. Lina Macrì
Seconda Consigliera:   Sr Aurora Incorpora
Terza Consigliera:  Sr. Rosina Romeo
Quarta Consigliera: Sr. Assunta Piromalli
Segretaria Generale: Sr Rita Maria Sgambellone, confermata per il secondo sessennio.
Economa Generale: Sr. Ester Sansotta.

A chiusura del Capitolo Generale, le Capitolari vengono ricevute dal Santo Padre Giovanni Paolo II a Castel Gandolfo dove partecipano alla sua celebrazione Eucaristica e dopo, vengono ricevute nella sala delle udienze. Il Santo Padre s’intrattiene con loro ed ascolta ciascuna con paterna bontà. Dalla Superiora Generale vuole conoscere la Congregazione ed esprime i suoi voti augurali. Dopo le foto singole ed una di gruppo con il Santo Padre si ritorna a casa felici più che mai. 

Il V CAPITOLO GENERALE (dal 09 al 17 luglio 1989), il terzo e l'ultimo sessennio di Madre Bianca Codispoti come Superiora generale.

Coordinatore di questo Capitolo Generale fu Padre Corrado Gneo, ofm.
Vicaria Generale e prima Consigliera Sr Pasqualina Macrì 
Seconda Consigliera       - Sr. Sofia Murdolo 
Terza Consigliera             - Sr Carmelina Mericio
Quarta Consigliera          - Sr. Aurora Incorpora 
Economa Generale         - Sr. Ester Sansotta;
Segretaria Generale       - Sr. Assunta Piromalli

La Superiora Generale Madre Giuseppina Codispoti governò la Congregazione per tre sessenni: dal 9 luglio 1977 al 6 agosto 1995.

Durante il sessennio, si è costruito l’edificio della sede generalizia e della Chiesa dedicata allo Spirito Santo.

 APERTURA DELLE MISSIONI 

“Verranno, verranno da lontano…”

apertura missioniMomento decisivo per la vita e l’espansione della Congregazione fu l’apertura delle missioni. Prima nelle Filippine e poi in Indonesia. Più volte nel discernere lo stato numerico della Congregazione si guardava con trepidazione l’assottigliarsi delle vocazioni e si capì che non si poteva più perder tempo, così, l’11 agosto 1987 due suore, Sr. Rita Sgambellone e Sr Emma Mericio partirono per le Filippine. Le difficoltà furono enormi ma i frutti superarono la fatica.

Il 20 Gennaio, 1988 dopo molto girovagare trovarono casa in un Villaggio di Paranaque e precisamente in “South Admiral Village” ed il 2 febbraio 1988, dopo aver ottenuto la personalità giuridica della nostra Congregazione nelle Filippine si firmò il contratto per l’acquisto dell’immobile.

Entrarono le prime vocazioni e si iniziò la missione. Oltre l’apostolato parrocchiale bene accolto dalle parrocchie, ebbe inizio un vasto apostolato per la scolarizzazione dei bambini, il sostegno alle famiglie. L’entusiasmo spingeva alla creatività vedendo le innumerevoli povertà della gente, ed ecco le adozioni a distanza.

  

Il 6 Agosto 1996 si celebrò il VI° Capitolo Generale, Moderatore P. Stanislao Renzi, passionista.

Eletta Superiora Generale Sr. Rita Maria Sgambellone che confermata da altri due Capitoli Generali, resta in  carica 18 anni - dal 6 Agosto 1996 al 26 Luglio 2013.

Con Madre Rita Sgambellone come superiora generale, il Consiglio Generale (1996-2001) è così composto:

Vicaria Generale e Prima Consigliera Sr. Lina Macrì
Seconda Consigliera    - Sr. Carmelina Mericio
Terza Consigliera         - Sr. Flora Murdolo
Quarta Consigliera      - Sr. Mariangela Ammirata
Segretaria Generale    - Sr . Carina Canalita
Economa Generale     - Madre Bianca Codispoti

 LE ANCELLE LUNGO I SECOLI.... 

VII Capitolo enerale  6-15 agosto 2001 

Il  In questo Capitolo Generale, oltre la programmazione per il nuovo sessennio, si è dedicato molto tempo alla lettura, studio, correzione ed approvazione (articolo per articolo) delle Costituzioni e del Direttorio riveduti ed aggiornati secondo il nuovo Codice di Diritto Canonico. 

Con il secondo mandato di  Madre Rita Sgambellone come Superiora generale, il Consiglio Generale (2001-2007) è così composto:

Vicaria Generale e Prima Consigliera Sr. Lina Macrì
Seconda Consigliera    - Sr. Carmelina Mericio
Terza Consigliera         - Sr. Flora Murdolo
Quarta Consigliera      - Sr. Mariangela Ammirata
Segretaria Generale    - Sr . Carina Canalita
Economa Generale     - Madre Bianca Codispoti

Il 25 Marzo 2000, Solennità dell’Annunciazione del Signore, con Decreto Vescovile di Mons. Giancarlo Maria Bregantini (prot.58/2000) unitamente al Decreto del Ministero dell’Interno (fascicolo n.3296 P.D.) 16 Marzo 2001  viene estinta la Fondazione di Religione Opera Ancelle Parrocchiali dello Spirito Santo e trasferiti i beni dell’Opera alla Congregazione Ancelle Parrocchiali dello Spirito Santo la quale essendo di Diritto Pontificio aveva ottenuto la Personalità Giuridica.

VII CAPITOLO GENERALE (dal 1° al 12 Agosto 2001)

Il Capitolo si svolge nella Casa Generalizia, Via Anagnina,374, fa da moderatore Padre Renzi Stanislao (Passionista) Tema del Capitolo:” DUC IN ALTUM - Seguaci di Cristo nel Novo Millennio.

Viene confermata al primo scrutinio con maggioranza assoluta di voti  Superiora Generale Sr Rita Maria Sgambellone;
Prima Consigliera e Vicaria Generale - Sr Pasqualina Macrì 
Seconda Consigliera       - Sr. Giuseppina Codispoti 
Terza Consigliera             - Sr. Emma Mericio 
Quarta Consigliera          - Sr. Concepcion Sarmogenes 
Economa Generale         - Sr. Carina Canalita 
Segretaria Generale       - Sr. Cheryl Cuadrasal 

In questo Capitolo Generale, oltre la programmazione per il nuovo sessennio, si è dedicato molto tempo alla lettura, studio, correzione ed approvazione (articolo per articolo) delle Costituzioni e del Direttorio riveduti ed aggiornati secondo il nuovo Codice di Diritto Canonico.

Il giorno 8 agosto la Superiora Generale e le suore Capitolari vengono ricevute dal Santo Padre Giovanni Paolo II che rivolse loro le seguenti parole: “Per Voi care Ancelle Parrocchiali dello Spirito Santo, imploro il Divino Consolatore, perché renda ricchi di frutti apostolici l’attività delle vostre Comunità”.

Altra novità è la presenza dei laici aggregati alla nostra spiritualità per i quali si è formulato uno statuto e si chiede l’approvazione del Capitolo.

Consolidata la Missione a Paranaque si pensò ad una espansione della Missione, le ragazze aspiranti alla vita religiosa erano tante e necessitava aprire il Noviziato per la formazione delle giovani, perciò si rese indispensabile comprare circa due ettari di terreno a Silang-Cavite, dove venne costruito, prima il Noviziato: “Mary Mother of Hope” (2001) ed in seguito la Scuola Elementare e la Scuola Materna: “Madre Giuditta Martelli School” (2007).

Questo sessennio fu caratterizzato per l’apertura di una nuova missione in Indonesia nell’isola di Flores l’8 luglio 2002 a Ruteng. Aprì la missione Sr. Elisabeth Lantaca con coraggio ed intraprendenza.

Attualmente questa nostra missione oltre ad essere fonte di vocazioni è un punto di riferimento per l’apostolato parrocchiale. Le suore, infatti si occupano della catechesi, delle varie attività parrocchiali, come ministri straordinari dell’Eucaristia e membri attivi del Consiglio Pastorale.

Con abnegazione e spirito di sacrificio visitano e curano gli ammalati ed assistono famiglie disagiate e bambini.

 

VIII CAPITOLO GENERALE (3-11 Agosto 2007)

La sede di questo Capitolo Generale è Via Anagnina, 374 e fa da moderatore Padre Renzi Stanislao.

Il giorno 9 Agosto al primo scrutinio con voti 20 su 29 viene e confermata per il terzo sessennio Sr. Rita Maria Sgambellone.

Prima Consigliera e Vicaria Generale – Sr. Carina Canalita con voti 15 su 29;
Seconda Consigliera       - Sr. Emma Mericio con voti 15 su 29;
Terza Consigliera             - Sr. Cheryl Cuadrasal con voti 15 su 29;
Quarta Consigliera          - Sr. Mariangela Ammirata con voti 16 su 29.
La Segretaria Generale, Sr. Cheryl Cuadrasal e l’Economa Generale, Sr. Carina Canalita, vengono elette dal neo Consiglio Generale nella prima riunione.

Solenne evento fu la celebrazione del 50° DIES NATALIS (21 maggio 2007) di Madre Giuditta. Per detta occasione, con diverse manifestazioni religiose e culturali venne ricordata la figura di Madre Giuditta e la sua grande opera. A tale scopo fu allestita una Mostra Fotografica itinerante e un Documentario che destò grande l’interesse nella Diocesi di Locri-Gerace ed oltre.

Altro avvenimento importante  fu l’Apertura del processo di Beatificazione e Canonizzazione della Madre Fondatrice Giuditta Martelli, decretato il 1° Dicembre 2007 dal Vescovo di Locri, Mons. Giancarlo Bregantini.

La Superiora Generale, Sr. Rita Maria Sgambellone, governò la Congregazione per tre sessenni consecutivi – dal 6 agosto 1995 al 23 agosto 2013.

Il 7 Aprile 2002 viene aperta la missione in Indonesia da Sr. Elizabeth Lanruteng1taca dove il Presule Mons. Eduardus Sang Soon aveva invitato la Congregazione ad aprire una missione nella sua Diocesi e precisamente sulle zone montagnose di Ruteng. 

 Nuove vocazioni fiorirono... Oltre l’apostolato parrocchiale bene accolto dalle parrocchie, ebbe inizio un vasto apostolato per la scolarizzazione dei bambini, il sostegno alle famiglie. L’entusiasmo spingeva alla creatività vedendo le innumerevoli povertà della gente, ed ecco le adozioni a distanza.

 

X CAPITOLO GENERALE (23 -28 luglio 2013)

Moderatore di questo Capitolo è Mons. Vincenzo Bertolone.

Viene eletta Superiora Generale della Congregazione Sr. Carina Canalita che dura in carica per un sessennio (2013-2019)

Prima Consigliera e Vicaria Generale - Sr. Rita Sgambellone con voti 22 su 30;
Seconda Consigliera       - Sr. Flora Murdolo al 2° scrutinio con voti 18 su 30;
Terza Consigliera             - Sr. Elisabeth Lantaca con voti18 su 30;
Quarta Consigliera          - Sr. Aquino Grace con 16 voti su 30
Segretaria Generale       - Sr Pauline Reyes.
Economa Generale        - Madre Rita Maria Sgambellone
 

Durante questo sessennio, sono decedute due consigliere:

  1. Flora Murdolo (12.06.2016) la quale viene sostituita da sr. Carmelina Mericio;
  2. Elizabeth Lantaca (03.03.2017) e viene sostituita da Sr. Ruth Llanora. 

 Durante questo sessennio, si è aperto la Scuola materna a Ruteng, Indonesia.

Letto 4952 volte Ultima modifica il Mercoledì, 10 Marzo 2021 19:59
Altro in questa categoria: « Carisma e Spiritualità Apostolato »